Assaggio dell’olio.

Regg. (UE) 611 – 615/2014

AMBITO DI INTERVENTO 4

AZIONE 4.f

FORMAZIONE DI PANEL DI ASSAGGIATORI PER L’ANALISI SENSORIALE DELL’OLIO DI OLIVA VERGINE

E’ previsto lo svolgimento di corsi di formazione per assaggiatori per l’analisi sensoriale dell’olio di oliva vergine, per ciascuna annualità del programma triennale.

I corsi si prefiggono di raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Fornire tutti gli elementi necessari per pervenire all’oggettivazione della degustazione e delle tecniche relative, sia attraverso la conoscenza e l’acquisizione di elementi teorici, sia con esempi pratici riferiti all’olio extravergine di oliva.
  • Informare operatori del settore e professionisti sulle proprietà organolettiche, salutistiche e chimico-fisiche dell’olio di oliva.

METODOLOGIA

Sarà realizzato, per ciascuno degli anni di attività, un percorso formativo in favore di olivicoltori, frantoiani, operatori di filiera e tecnici al fine di migliorare le conoscenze professionali e culturali nell’ambito della filiera olivicola. Ciò parte dal principio che sia l’operatore olivicolo che gli altri attori della filiera devono conoscere le caratteristiche organolettiche del proprio olio, degli oli locali anche sotto forma di blend che più in generale di tutti gli oli. È pertanto indispensabile che vi sia piena consapevolezza sulle caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche degli oli ed in quest’ultimo caso sui pregi e difetti dell’olio, concetti entrambi fondamentali per valorizzare e qualificare l’olio di qualità. Da qui la necessita di creare figure professionali preparate e competenti.

I corsi saranno realizzati secondo i disposti del Decreto 18 giugno 2014 (Criteri e modalità per il riconoscimento dei panel di assaggiatori ai fi ni della valutazione e del controllo delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini di cui al regolamento (CEE) n. 2568/91, nonché per l’iscrizione nell’elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini).

Il programma è articolato secondo un percorso formativo che mette ovviamente in primo piano i principi base e la tecnica di degustazione oltreché materie inerenti all’intera filiera che dall’olivo va all’ olio.

In ciascuna delle annualità sarà prevista la realizzazione di un corso per la formazione di n. 20 assaggiatori di olio vergine di vergine di oliva della durata di almeno 40 ore di teoria e pratica ed una durata di 6 giorni consecutivi.

L’organizzazione del corso, che prevede pertanto lezioni teorico-pratiche, avrà la presenza di esperti del settore (capo panel, agronomi, operatori della filiera, ecc.) che, sia in aula che in sala panel, tratteranno diversi argomenti relativi all’analisi sensoriale, chimico fisica degli oli vergini di oliva.

L’attestato di idoneità fisiologica all’assaggio fornito con il corso sarà idoneo ad essere riconosciuto valido da parte della Regione, quale uno dei requisiti per l’iscrizione all’Elenco Nazionale dei tecnici ed esperti degli oli d’oliva vergini.